Disinfezione dei riuniti e dei circuiti

Il recente caso di Legionellosi contratta in uno Studio Dentistico da una paziente di 82 anni riporta in primo piano un problema frequentemente sottovalutato: la facilità con la quale colonie di batteri (Legionella, Pseudomonas etc) possono insediarsi nei circuiti dei riuniti, alimentate anche dal biofilm che si deposita nelle tubazioni.

(Estratto Dentist Journal 8/2012)


Vi è, quindi, un concreto rischio per la salute di pazienti ed operatori.


Noi abbiamo la soluzione: il Sistema di Trattamento AKTIV-LYTE® di Acqua Attiva, con tecnologie Envirolyte e Tecnologia elettroceramica per la disinfezione e la pulizia totale dei circuiti.


Unici in Italia, siamo in grado di offrire il meglio della tecnologia di disinfezione e di pulizia totale degli impianti, come previsto dalle normative, senza prodotti chimici e senza rischi per gli operatori.

Breve introduzione alle tecnologie proposte
 

FATTORI DI MOLTIPLICAZIONE DELLA LEGIONELLA NEI SISTEMI IDRICI

  • Acqua stagnante
  • Temperature comprese tra 25 e 45°C
  • pH compreso tra 5 e 8
  • Presenza di sedimenti, biofilm, depositi che favoriscono la crescita di microflora commensale
  • Presenza di microrganismi (alghe, Pseudomonas) che forniscono nutrienti essenziali
  • Presenza di microrganismi (amebe, protozoi) che ospitano Legionella in endosimbiosi
  • Piccole concentrazioni di ioni metallici (provenienti da corrosione delle tubature)
  • Corrosione e incrostazioni
Le strutture maggiormente a rischio sono, quindi, gli ospedali e tutte le strutture sanitarie in genere, gli alberghi, le scuole, gli stabilimenti termali, le piscine e gli impianti sportivi.